Napoleone Bonaparte Coniuge, Account Google Smart Tv Samsung, Romolo Re Di Roma, Non Schierarsi Mai, I Giardini Di Marzo Testo E Significato, Hotel Quadrifoglio Pomezia, Mursia Hotel Pantelleria Telefono, Rifugio Monte Avaro, Primacasa San Massimo, " /> Napoleone Bonaparte Coniuge, Account Google Smart Tv Samsung, Romolo Re Di Roma, Non Schierarsi Mai, I Giardini Di Marzo Testo E Significato, Hotel Quadrifoglio Pomezia, Mursia Hotel Pantelleria Telefono, Rifugio Monte Avaro, Primacasa San Massimo, " /> Napoleone Bonaparte Coniuge, Account Google Smart Tv Samsung, Romolo Re Di Roma, Non Schierarsi Mai, I Giardini Di Marzo Testo E Significato, Hotel Quadrifoglio Pomezia, Mursia Hotel Pantelleria Telefono, Rifugio Monte Avaro, Primacasa San Massimo, " /> Napoleone Bonaparte Coniuge, Account Google Smart Tv Samsung, Romolo Re Di Roma, Non Schierarsi Mai, I Giardini Di Marzo Testo E Significato, Hotel Quadrifoglio Pomezia, Mursia Hotel Pantelleria Telefono, Rifugio Monte Avaro, Primacasa San Massimo, "/>

leda col cigno uffizi

La raffigurazione mostra una sensuale Leda abbracciata al cigno, personificazione di Zeus, con una corona di fiori al collo. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/page/index.php 8 relazioni. File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Originariamente nella collezione del duca d'Orléans, a Parigi; successivamente nella De Noè Walker. Function: require_once, Message: Undefined variable: user_membership, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Si tratta di una delle migliori copie della perduta Leda di Leonardo da Vinci. Function: view, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Leda_col_cigno_(Uffizi)&oldid=112212139. Leda col cigno (Uffizi) - Wikipedi Leda col cigno è un dipinto a olio e resine su tavola (130x77,5 cm) di un pittore leonardesco, forse Francesco Melzi, databile al 1505 - 1507 circa e … Insieme a Tiziano (1485-1576), presso il quale studiò...Leggi tutto. Ai piedi della donna, le due uova da cui sarebbero nati, secondo alcune versioni del mito, le sorelle Elena e Clitennestra e i Dioscuri gemelli Castore e Polluce. Line: 478 Leda col cigno è un dipinto perduto su tavola di Leonardo da Vinci, databile al 1505-1510 circa. Leda col cigno è un dipinto a olio e resine su tavola (130x77,5 cm) di un pittore leonardesco, forse Francesco Melzi, databile al 1505-1507 circa e conservato nella Galleria degli Uffizi a Firenze. Proprio la presenza di questo uccello, tenuto dalla donna con la sinistra, ci permette di identificare la giovane donna con Leda, mitica regina di Sparta, alla quale Zeus si unì in forma di cigno, portando così alla nascita dei Dioscuri, di Clitemnestra e di Elena. Sala del Barocci e della Controriforma toscana. Ai piedi della donna, le due uova da cui sarebbero nati, secondo alcune versioni del mito, le sorelle Elena e Clitennestra e i Dioscuri gemelli Castore e Polluce. Home > Le opere. Line: 479 Rispetto ad altre redazioni, il dipinto mostra una maggiore ricchezza nello sfondo, con una notevole attenzione nella descrizione delle erbe e dei fiori del prato e un gusto di ascendenza nordica nelle visione di una grotta coperta di vegetazione e nel paesaggio lacustre con una cittadina. Line: 208 Per quanto riguarda l'attribuzione Berenson ritenne l'opera oggi fiorentina come autografa leonardesca, ma la critica odierna converge invece sull'opera di allievi, forse Francesco Melzi (Hoogewerff, 1952), con una possibile collaborazione di Joos van Cleve per il paesaggio. Rispetto ad altre redazioni, il dipinto mostra una maggiore ricchezza nello sfondo, con una notevole attenzione nella descrizione delle erbe e dei fiori del prato e un gusto di ascendenza nordica nelle visione di una grotta coperta di vegetazione e nel paesaggio lacustre con una cittadina. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/page/index.php Function: view, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/controllers/Main.php Tipicamente leonardesca è invece il dettaglio delle montagne a picco chiarissime, rese quasi invisibili dalla foschia, segnando la distanza spaziale secondo la tecnica della prospettiva aerea. La raffigurazione mostra una sensuale Leda abbracciata al cigno, personificazione di Zeus, con una corona di fiori al collo. Tintoretto produsse moltissime opere, con uno stile drammatico che gli riservò un ruolo di spicco all'interno della scuola pittorica veneziana. Oil on panel, 51 5/8 x 30 inches (131.1 x 76.2 cm). Per quanto riguarda l'attribuzione Berenson ritenne l'opera oggi fiorentina come autografa leonardesca, ma la critica odierna converge invece sull'opera di allievi, forse Francesco Melzi (Hoogewerff, 1952), con una possibile collaborazione di Joos van Cleve per il paesaggio. Prenota ora una visita . Leda col cigno è un dipinto a olio e resine su tavola (130x77,5 cm) di un pittore leonardesco, forse Francesco Melzi, databile al 1505-1507 circa e conservato nella Galleria degli Uffizi a Firenze. Utilizzando tali servizi, accetti il nostro utilizzo dei cookie. Line: 192 Other copies by Leonardeschi include: Anonymous, possibly Fernando Yanez de la Almedina, Leda and the Swan. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 16 apr 2020 alle 07:04. Si tratta di una delle migliori copie della perduta Leda di Leonardo da Vinci. Function: _error_handler, Message: Invalid argument supplied for foreach(), File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Visita il sito ufficiale del Polo Museale Fiorentino. ... Agli Uffizi dal 1893. Leda col cigno è un dipinto a olio e resine su tavola (130x77,5 cm) di un pittore leonardesco, forse Francesco Melzi, databile al 1505-1507 circa e conservato nella Galleria degli Uffizi a Firenze. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Autore: Jacopo Robusti . La datazione è in genere assegnata alla fine del soggiorno milanese del Melzi, prima della partenza col maestro in Francia. Leda col cigno è un dipinto a olio e resine su tavola (130x77,5 cm) di un pittore leonardesco, forse Francesco Melzi, databile al 1505-1507 circa e conservato nella Galleria degli Uffizi a Firenze. Con la versione della Galleria Borghese e quella della Wilton House vicino Salisbury, è considerata l'opera più vicina all'originale leonardesco perduto. Vuoi vedere quest'opera? Del dipinto sopravvivono oggi solo un certo numero di studi e alcune copie e varianti di allievi e imitatori: le migliori alla Wilton House di Salisbury, alla Galleria Borghese di Roma e agli Uffizi di Firenze. Agli Uffizi dal 1893. “Leda col cigno” è un dipinto (olio e resine su tavola, cm 130×77,5) realizzato tra il 1505 e il 1507 e presumibilmente attribuito al pittore italiano Francesco Melzi, allievo prediletto di Leonardo da Vinci e attualmente conservato presso la celebre Galleria degli Uffizi a Firenze. Tintoretto produsse moltissime opere, con uno stile drammatico che gli riservò un ruolo di spicco all'interno della scuola pittorica veneziana. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_harry_book.php Leda e il cigno. L'opera proviene forse dalla collezione Gualtieri dell'Aquila e, dopo varie vicende, giunse agli Uffizi nel 1989 dalla raccolta Spiridon.

Napoleone Bonaparte Coniuge, Account Google Smart Tv Samsung, Romolo Re Di Roma, Non Schierarsi Mai, I Giardini Di Marzo Testo E Significato, Hotel Quadrifoglio Pomezia, Mursia Hotel Pantelleria Telefono, Rifugio Monte Avaro, Primacasa San Massimo,

Share your thoughts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi